There are no translations available.

CONFERENZA STAMPA DEL PATRIARCA DI GERUSALEMME

Conferenza stampa del Patriarca di Gerusalemme Fouad Twal in prossimità del Natale. Il suo messaggio è sempre molto atteso per l’importanza che la Terra Santa riveste in ambito internazionale, in particolare in questo momento storico così complicato.

Ed è da questo aspetto negativo che il messaggio ha preso l’avvio.

Il Patriarca si è soffermato sulla Terra Santa insanguinata da un conflitto che si trascina da troppi anni: siamo stanchi, basta, è il lamento ripetuto dal Patriarca.

Ma purtroppo alzando lo sguardo lo spettacolo è tutt’altro che migliore, perché il mondo intero è sottoposto ad una minaccia terroristica senza precedenti.

Il Natale meravigliosa festa di luce è compromesso da un mondo che, direttamente o indirettamente, continua a fare la guerra.

La Chiesa ha una soluzione?

La risposta, prosegue il Patriarca, è il giubileo della Misericordia. La Misericordia è il rimedio ai mali del nostro tempo. Non si limita alle relazioni individuali, ma riguarda tutti i settori della vita, pubblica, economica, culturale, sociale, anzi è l’atto politico per eccellenza perché si oppone alla violenza, all’oppressione all’ingiustizia e allo spirito di sopraffazione.

Tornando alla situazione della Chiesa di Terra Santa, il Patriarca ricorda il problema delle scuole cristiane in Israele, osteggiate e difese; ringrazia il Presidente israeliano e molti membri della Knesset che si sono adoperati in loro difesa.

Ricorda inoltre il 50° del documento Nostra Aetate che ha posto le basi del dialogo, che qui in Terra Santa riveste un’importanza fondamentale.

Infine per una celebrazione del Natale che sia allo stesso tempo di gioia e di solidarietà con tutte le vittime della violenza e del terrorismo, lancia l’invito a spegnere per 5 minuti le luci dell’albero di Natale.

Riassumendo l’anno 2015 che si avvia al tramonto, Mons. Fouad Twal  chiude ringraziando il Santo Padre per più motivi: la canonizzazione delle due sante palestinesi, il Sinodo sulla Famiglia; la semplificazione delle procedure di annullamento del matrimonio; lo storico accordo bilaterale tra Palestina e Santa Sede, e per l’Enciclica Laudato sii sulla salvaguardia del creato e dell’ambiente.